Descrizione Progetto

Visita ginecologica, ecografia pelvica e pap test

La visita ginecologica serve per valutare lo stato di normalità dell’apparato genitale femminile e del seno, ed escludere la presenza di patologie. È utile sottoporsi periodicamente alla visita ginecologica ed eseguire il Pap Test almeno ogni anno. La diagnosi precoce di patologie come il tumore all’utero, i fibromi o l’endometriosi, migliora la possibilità di cura.

La visita ginecologica può essere completata da un’ecografia transvaginale di supporto, per valutare la presenza o il sospetto di patologie come fibromi, polipi endometriali o cisti ovariche, oltre che valutare l’integrità di utero e ovaie.

Quest’appuntamento è estremamente importante per ogni donna, sin dalla pubertà, nonché un approccio alla prevenzione dei tumori femminili e di altre patologie degli organi riproduttivi.

La visita ginecologica consente di valutare lo stato di salute dell’apparato genitale femminile, diagnosticare o escludere la presenza di patologie, indirizzare un piano di trattamento o a terapie ormonali sostitutive o anticoncezionali.
La visita ginecologica è importante anche nell’ottica della promozione e della prevenzione della salute riproduttiva della donna e della coppia.

Il ginecologo è, infatti, la figura di riferimento per porre le domande e chiedere le spiegazioni di cui si sente il bisogno relative all’intimità, fornire informazioni sui corretti stili di vita e sui comportamenti a rischio (es. contraccezione, abitudini igieniche, dieta ecc.), seguire la paziente durante il periodo della gravidanza, aiutare le donne con difficoltà a concepire o sospetta infertilità.

INFORMAZIONI UTILI

Durante la visita ginecologica la paziente si siede sul lettino ginecologico a gambe divaricate. Il medico esegue l’esplorazione visiva della vulva e introduce in vagina un piccolo divaricatore in plastica monouso, che permette di visualizzare il collo dell’utero ed eseguire il Pap test.
Rimosso il divaricatore, si procede all’esplorazione vaginale: il medico, attraverso un dito in vagina, valuta le caratteristiche dell’utero e delle ovaie. La visita ginecologica può essere completata da un’ecografia transvaginale di supporto, per valutare la presenza o il sospetto di patologie come fibromi, polipi endometriali o cisti ovariche.

La visita e l’ecografia non sono dolorose. Se il medico avverte tensione muscolare inviterà la paziente a rilassarsi e questo migliorerà la qualità della visita. Si esegue anche la palpazione del seno e si insegna alla paziente ad eseguirla manualmente a casa con regolarità.

Vedi anche: thin prep, cotesting hpvdna test, asportazione polipi o papillomi ed esame istologico, visita teen ager, ringiovanimento vaginale, chirurgia ginecologica estetica e imenoplastica, filler, new prp con fattori di crescita piastrinici biomimetici, rigenerazione cutanea, life quality medical program, acne e macchie, skin face/body optimize, liposuzione e lipofilling, terapia sostitutiva di nuova generazione