Descrizione Progetto

Terapia sostitutiva di nuova generazione

Una delle domande più frequenti che la paziente si volge al medico che le programma una terapia sostitutiva ormonale in menopausa è “dottore ma perché devo fare una terapia ormonale per la menopausa quando la natura ha stabilito che la donna vado in menopausa?”.

La risposta va ricercata nella durata media di vita che è aumentata vertiginosamente negli ultimi 100 anni per il miglioramenti sul piano igienico e alimentare, si è quasi raddoppiata arrivando la donna ha circa 90 anni. Gli adattamenti biologici del nostro organismo all’ambiente, adattamenti che hanno consentito l’evoluzione della specie richiedono migliaia di anni, pertanto impossibile che un ovaio si adatti in 100 anni all’allungamento della vita determinato dal benessere sociale ed allo sviluppo delle scienze mediche, ma altrettanto non possiamo accettare che una donna viva oltre un terzo della sua vita è una carenza funzionale di un organo con tutte le conseguenze fisiopatologiche indotte dall’assenza di un ormone importante come l’estrogeno.

Perché la carenza di estrogeni non porta solo alle fastidiose vampate che stimolano la donna ad un consulto medico ma ad osteoporosi malattie cardiovascolari secchezza vaginale invecchiamento cutaneo turbe psichiche. Si fa lo stesso con altre carenze ormonali, quali la terapia con insulina nei diabetici o la terapia tiroidea negli ipotiroidei.

Altro dubbio è se la terapia sostitutiva può aumentare la causa di tumore, e la risposta è che quelle attuali sono estremamente sicure, e una corretta terapia sostitutiva permette alla donna di vivere l’ultimo terzo della sua vita in buona salute evitando patologie serie quali le malattie cardiovascolari mantenendo l’equilibrio psicologico necessario per una normale vita di relazione , una corretta attività sessuale ritardando i processi di invecchiamento.

INFORMAZIONI UTILI

La terapia sostitutiva in menopausa (climaterio) è una necessità perché permette alla donna di vivere più di un terzo della sua vita in buona salute, evitando patologie serie e i suoi rischi benefit sono per la medicina moderna indiscussi. Ovvio che le terapie devono essere impostate correttamente, dopo attento esame, soggettivizzando il reale bisogno ormonale, calcolando le quantità di ormone prodotto dal surrene e dal tessuto adiposo, somministrando solo le quantità necessarie alla normalizzazione fisiologica degli estrogeni

Vedi anche: visita ginecologica, ecografia pelvica e pap test, thin prep, cotesting, asportazione polipi o papillomi ed esame istologico, chirurgia ginecologica estetica e imenoplastica, filler, new prp con fattori di crescita piastrinici biomimetici, rigenerazione cutanea, life quality medical program, acne e macchie, skin face/body optimize, liposuzione e lipofilling, chirurgia ginecologica estetica e imenoplastica