Descrizione Progetto

Rinoplastica estetica e rinosettoplastica funzionale

La rinoplastica, nota anche come chirurgia di rimodellamento del naso, è uno degli interventi più richiesti in chirurgia estetica.
La rinoplastica consente di modificare la forma e le dimensioni del naso migliorando l’armonia del viso senza però stravolgerlo, può essere eseguita sia per ragioni estetiche, sia per correggere aspetti funzionali legati a disturbi respiratori.

Fu per la prima volta sviluppata da Susruta, medico vissuto in India nel VI secolo a.C., che per primo descrisse un intervento nell’opera Susrutha Samhita. Lui e i suoi discepoli utilizzavano la rinoplastica per ricostruire i nasi che erano amputati come punizione per i crimini commessi.

Più esattamente, la chirurgia estetica del naso consente di aumentare o diminuire le dimensioni del naso (troppo piccolo, troppo grande o troppo largo), cambiare la forma del dorso (incavato o con presenza di gobba o gibbo) e della punta (troppo larga, troppo stretta o troppo lunga), modificare l’ampiezza delle narici e cambiare l’angolo tra la fronte e il naso o tra il naso e il labbro superiore.

Se le difficoltà respiratorie sono causate dalla deviazione del setto nasale è necessario procedere contemporaneamente ad un intervento di “settoplastica” al fine di modellare e riposizionare il setto nasale deviato, per permettere all’aria di passare senza intoppi, in alcuni casi associato alla diatermocoagulazione degli adenoidi, rigonfiamenti della mucosa nasale come risposta infiammatoria cronica al mal funzionamento della respirazione, che risultano fastidiosi ,tappando il naso e rendendo difficoltosa la respirazione.
In alcuni casi invece, in cui il difetto è solo della punta del naso, la parte cartilaginea, si può procedere alla correzione solo di questa zona, senza dover ricorrere alla frattura delle ossa nasali, e quindi con una correzione della punta del naso, con un post operatorio molto più rapido e meno doloroso, oppure si può infine correggere solo la parte del dorso, la fastidiosa gobbetta, che se di piccole dimensioni può essere limata con un intervento di raspatura di rapida esecuzione.

INFORMAZIONI UTILI

Questo tipo di intervento richiede degli esami preoperatori, sia del sangue che iconografici (radiografia del torace, ECG, radiografia del massiccio facciale), a seconda delle zone da trattare e dalla loro entità, il ricovero può essere un Day Hospital in sedazione o un ricovero in clinica con anestesia generale, , la durata dell’intervento varia a seconda delle zone trattate 1-2 ore.

Nell’immediato post operatorio si ha una medicazione con gessetto sul dorso del naso e tamponi nel naso, che non si possono rimuovere per 4-10 giorni, poi si procede con la prima medicazione e si può cominciare a farsi la doccia e a lavarsi i capelli.

La durata del post operatorio è di circa 10 giorni di riposo, Dopo 4-5 giorni si rimuovono i tamponi, a 7-10 il gesso, e gli eventuali punti se esterni (come nella rinoplastica open). I lividi e il gonfiore durano il tempo fisiologico che ogni paziente impiega a guarire dai traumi quindi molto personale (dai 3 ai 10 gg).
La ripresa della normale attività fisica varia tra 15 e 30 giorni. Il risultato definitivo e la guarigione completa si ottengono in 6/12 mesi.

Vedi anche fillers, botulino, liquid lifting e botox full face, rinofiller